5 Ragioni per cui una strategia di marketing omnichannel ha bisogno della Marketing Automation

Oggi i consumatori sono abituati ad interagire con i brand attraverso una molteplicità di canali (siti web, email, chat, app mobili, social media, notifiche push, durante gli eventi,nei negozi fisici e sui media più tradizionali come  stampa, TV e radio), per questo non è mai stato così cruciale per i brand  imparare a sfruttare il marketing omnichannel.

 

Una strategia Omnichannel sfrutta e vede tutti i canali come se fossero un unico punto di contatto, si concentra sulla campagna e offre un messaggio coerente su tutti i canali in cui è presente il target di riferimento. Un approccio omnicanale implica per gli addetti marketing, lo sforzo di vestire i panni dei propri clienti e spesso costituisce l’ingrediente segreto per la riuscita delle campagne d’inbound marketing.

 

Perché la Marketing Automation è così importante?

 

Nell’ultimo decennio, le aspettative dei consumatori verso i brand sono aumentate esponenzialmente, il loro interesse infatti non si limita più alle esperienze transazionali (vale a dire, solo per l’acquisto di un prodotto), piuttosto oggi il pubblico cerca una connessione personalizzata e un’esperienza che si accompagnai all’acquisto.

 

La necessità di creare un’esperienza personalizzata ha messo una crescente pressione sui marketer che devono enfatizzare e coinvolgere il consumatore in ogni fase del Customer Journey, questo processo può però essere ottimizzato adottando soluzioni di Automation.

 

La Marketing Automation è oggi la chiave per soddisfare le crescenti esigenze dei consumatori, offrendo al tempo stesso ai brand la possibilità di concretizzare gli investimenti di Marketing e migliorare la conoscenza dei propri clienti.

 

Perché la Marketing Automation è essenziale in una strategia Omnichannel?

 

1. Monitorare il Customer Journey dei Lead

 

Avere a disposizione dati affidabili e concreti rappresenta un valore inestimabile per chi si occupa di marketing, perché consentono di orientare le scelte strategiche e monitorare i risultati delle campagne.

 

Di contro, non è facile reperire informazioni precise direttamente dai consumatori che spesso sono restii a compilare sondaggi, limitando di conseguenza l’opportunità di ricevere dei feedback.
La Marketing Automation offre ai brand la possibilità di tracciare i comportamenti degli utenti e scoprire una grande quantità di informazioni specifiche riguardanti ogni Lead, monitorando con precisione le attività che svolge durante tutto il suo Customer Journey.

 

La Marketing Automation può aiutarti a:

 

  • Individuare un visitatore e assegnargli un ID univoco
  • Tracciare il primo punto di contatto tra brand e cliente
  • Tenere traccia dell’esperienza tra l’utente ed il brand
  • Personalizzare ed ottimizzare i messaggi
  • Individuare eventuali punti critici nel Customer Journey
  • Definire percorsi di interazione personalizzati in base alla segmentazione della Customer Base.

 

Viviamo in un’era data-centrica in cui i brand possono trarre enormi opportunità dai dati raccolti on-line e trasformarli in concrete fonti di guadagno, per questo è fondamentale non sprecare le informazioni che sono già potenzialmente in nostro possesso.

 

2. Fornire contenuti dinamici e personalizzati

 

Gestire contemporaneamente tutti i canali in cui il consumatore si aspetta di trovare un brand, ciascuno con le proprie peculiarità di creatività e tono, è un lavoro sicuramente complesso e laborioso.
La possibilità di poter automatizzare il processo di personalizzazione del contenuto è quindi una risorsa che consente di operare anche su vasta scala, pur non perdendo l’attenzione all’utente e l’unicità.

 

Ma perché è così importante poter contare sul contenuto dinamico in un approccio omnichannel?

 

Il contenuto dinamico si adatta in base all’utente e questo avviene nelle email, nel blog, nelle landing page, consentendo una estrema personalizzazione che punta a dare valore all’esperienza di ogni utente.

 

Ad esempio, un annuncio o un contenuto del sito potrebbero variare a seconda delle interazioni con il contenuto, come clic, dati demografici noti o altri sistemi di punteggio principale.

 

La Marketing automation, attraverso i contenuti dinamici consente di offrire il messaggio giusto al pubblico / visitatore giusto nel momento più opportuno e in modo coerente con il Customer Journey o la campagna progettata dall’azienda.

 

3. Lead Scoring

 

Durante le interazioni degli utenti con i contenuti prodotti da un’azienda, vengono prodotti una grande quantità di informazioni e dati che la Marketing Automation consente di acquisire, categorizzare, analizzare per segmentare i potenziali clienti.
Grazie ai dati raccolti sarà quindi possibile associare ad ogni cliente il Buyer personas più rispondente, inoltre ogni azione potrà essere associato ad un punteggio ( la vista di una pagina particolare, l’interazione con la pagina social aziendale, la visualizzazione di un media o la compilazione di un campo ritenuto particolarmente importante).
Tenendo traccia delle interazioni con canali digitali aziendali, verrà associato a quello specifico utente un punteggio che si incrementerà secondo regole personalizzabili; questo permetterà di evidenziare gli utenti più attivi e probabilmente anche più interessati o caldi e individuarli per compiere azioni specifiche volte a facilitare la conversione.

 

4. Profilazione progressiva con campi dinamici

 

Il team commerciali può realmente concretizzare dei risultati solo se riesce a trattare con dei lead profilati e realmente interessati. Oggi, grazie alla Marketing Automation ed alla profilazione progressiva è possibile migliorare la Lead generation in modo fornire ai team commerciali solo lead qualificati.

 

Grazie alla profilazione progressiva non sarà necessario appesantire un nuovo lead con un sacco di domande, il lead verrà profilato per gradi, grazie a form dinamiche che muteranno per domande differenti in base alle informazioni già in possesso, rendendo il processo di qualificazione meno invasivo. La profilazione progressiva consente di creare meno moduli ed ottenere maggiori informazioni dai visitatori, risparmiando tempon ed ottimizzando i risultati.

 

5. Coerenza comunicativa e Brand Image

 

Le aziende che hanno associato la Marketing Automation ad una strategia di marketing omnichannel riscontrano un significativo miglioramento nella percezione e nella fedeltà dei consumatori.
Oggi gli utenti ricercano esperienze uniche che possono essere messe realmente in atto solo con la sincronizzazione della comunicazione e del marketing su tutti i canali.

 

Fortunatamente la Marketing Automation rende questo sforzo più semplice perché permette di impostare su un’unica piattaforma una visione coerente del brand e della voce aziendale.

 

Conclusioni

 

I comportamenti di acquisto e le aspettative dei clienti si sono evolute e per questo richiedono un elevato livello di personalizzazione capace di far vivere loro un’esperienza unica e non solo una relazione transazionale.

 

Le aziende che lavorano per adattare e integrare il marketing omnichannel nelle loro strategie hanno le migliori possibilità di distinguersi dalla concorrenza e guadagnarsi l’attenzione della propria nicchia di mercato. Il marketing omnichannel però non è facile da gestire, implica uno sforzo continuo che grazie alla Marketing Automation può essere ottimizzato e razionalizzato per ottenere risultati migliori.

 

Scopri come personalizzare i tuoi contenuti.

 

Scarica l'e-Book