L’eCommerce: un’esigenza aziendale strategica

eCommerce - blog - AFB Net

L’eCommerce: un’esigenza aziendale strategica

Nell’attuale mercato aperto e multicanale non esiste più una demarcazione netta fra transazioni reali e virtuali. Gli scambi e le influenze sono sempre più dirette fra settori diversificati e la bidirezionalità di comunicazione con i clienti intermedi e finali è sempre più veloce.
L’eCommerce è per il cliente finale una scelta agevole in termini di confronto immediato con l’offerta della concorrenza, comodità di reperimento informazioni, espletamento dell’ordine e ricezione del prodotto o servizio direttamente a casa.
Nessun player di rilievo, interessato a gestire in modo profittevole e incrementale la relazione di vendita e di customer experience con il proprio target di riferimento, può esimersi dal disporre di una piattaforma eCommerce che si sviluppi parallelamente ai canali tradizionali. Fra le 500 imprese italiane B2b e B2c nei settori manifatturieri e commerciali, mappate dal Consorzio Netcomm con l’Osservatorio sull’eCommerce B2b, è emerso che il valore delle transazioni digitali B2b in Italia si attesta a circa 18-23 miliardi di euro, rispetto al valore dell’ecommerce B2c, che si stanzia per il 2015 a 16,6 miliardi di euro.

 

Per quel che riguarda il mercato eCommerce B2c italiano tra i comparti di prodotto emergono l’Informatica ed elettronica, seguito dall’Abbigliamento, con una crescita dell’apporto fornito da Food&Grocery, Arredamento, Home living e Beauty, mentre nell’area servizi sono il Turismo e le Assicurazioni ad avere la quota percentuale maggiore.
Le soluzioni eCommerce di tipo enterprise sono le più stabili ed implementabili in modo sicuro e scalabile. Oltre ad avere una coerenza interna di realizzazione, che facilita l’ottimizzazione dei processi, la piattaforma enterprise consente una migliore gestione del controllo qualità, la sicurezza dei dati ed un’assistenza certificata e garantita.
La funzionalità out-of-the-box in un sistema enterprise B2b permette la registrazione di più utenti buyer all’interno della stessa organizzazione e tutte le funzioni necessarie per l’interfacciamento con i sistemi gestionali, la gestione di listini prezzo con tipologie differenti di contratti e filtri di catalogo navigabile dall’utente registrato.
Le macroaree comuni ai due sistemi B2b e B2c riguardano principalmente la gestione dei contenuti tramite catalogo, il servizio di assistenza clienti in tempo reale, l’ambiente di sviluppo altamente personalizzabile e flessibile e la completezza di integrazione con sistemi interni ed esterni.

 

Le dinamiche di funzionamento sono pressocché simili a livello strutturale fra la piattaforma B2b e quella B2c anche per quanto riguarda gli Smart Marketing Tools di precision marketing e le promozioni correlate a prodotti/servizi già acquistati o non finalizzati.
La finalità principale cui tende un eCommerce affidabile e sicuro è quella di segmentare adeguatamente i clienti per fornire in real-time contenuti e promozioni personalizzate attraverso tutti i canali e punti di contatto, in base al comportamento e alle preferenze dello shopper. In merito all’ascesa di valore dello strumento strategico dell’eCommerce ci sono tre elementi con cui mi piace concludere questo breve quadro:

 

  1. l’esperienza multicanale e multidevice del consumatore online, che ricerca un dialogo snello e coerente durante tutta la sua interazione con l’azienda;
  2. il fenomeno dell’info-commerce, secondo il quale 8,5 milioni di individui nel 2015 hanno cercato informazioni online mentre osservavano un prodotto in un negozio (dati Net Retail);
  3. il fenomeno dello showrooming, secondo cui 13,6 milioni di consumatori cercano oggi in un negozio un prodotto già visto online nel mese precedente (dati Net Retail).

 
 

 

Scopri la nostra soluzione dedicata

 

eCommerce