IL DIGITAL NON VA IN VACANZA!

Internet, smartphone, i social e gli User Generated Contents hanno da tempo rivoluzionato i meccanismi della domanda e dell’offerta, oltre che impattare in maniera determinante sulla Travel Customer Journey. La Digital Transformation rappresenta infatti un passaggio obbligato per ogni realtà che opera al giorno d’oggi nella Travel Industry.

 

“Il mercato dei viaggi in Europa vive un momento di ripresa e cresce grazie anche alle nuove opportunità offerte dal digitale agli attori tradizionali e alla capacità delle Internet Company di espandere il proprio business – spiega Filippo Renga, direttore dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano – In Italia, dove il contesto competitivo è molto più frastagliato, il mercato comunque cresce del 3-4%. Per gli attori del sistema di offerta è quindi un momento propizio per costruire quelle reti digitali che possono consentire di approfittare di una pesca più ricca che in passato: big data analytics, intelligenza artificiale e realtà aumentata diventeranno sempre più centrali e la velocità con cui si sapranno comprendere e sfruttare questi nuovi fenomeni nei prossimi 3-5 anni stabilirà chi subirà l’innovazione rispetto a chi riuscirà a darsi un ruolo sul mercato”.

 

I molteplici vantaggi legati all’innovazione tecnologica per il settore turistico puntano tutto sulla Customer Experience che nel frattempo sta prendendo il sopravvento su prezzo e prodotto come chiave di differenziazione per i brand. La cosiddetta Tourism Experience è quindi caratterizzata dall’acquisto dell’esperienza prima, durante e dopo averla vissuta.

 

Benché quello del travel sia stato uno dei primi settori a entrare nell’era dell’e-commerce, ci sono ancora ampi spazi di crescita. Grazie al digitale, le aziende possono connettersi ai propri clienti e agli ambienti in cui essi si muovono 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche attraverso l’ascolto dei social.

 

l’identikit del turista digitale italiano, mettendo in evidenza che non esiste più una categoria omogenea di questo utente ma piuttosto macro-classi di viaggiatori che utilizzano Internet con intensità e scopi diversi prevede due importanti varianti: i “voraci digitali”, pari al 42%, che utilizzano prevalentemente internet per le prenotazioni spendendo più della media, utilizzando maggiormente il mobile e prenotando in anticipo; i “selettivi digitali”, pari al 58%, che invece prenotano più last minute e utilizzano la rete ma in modo meno intenso, soprattutto per ricerca e condivisione.

È necessario quindi che le imprese ripensino i propri modelli di business e di investimento, prestando maggiore attenzione a tecnologie e piattaforme per soddisfare le esigenze dei nuovi viaggiatori digitali, meno condizionati dai prezzi rispetto al passato, ma più attenti alla qualità e alla personalizzazione dell’esperienza.

 

Un’attenzione particolare deve essere riservata allo strumento mobile, perché questo sta diventando il canale privilegiato dai consumatori: la percentuale del mobile booking rispetto al booking online totale cresce infatti del 230% annuo a livello globale. I viaggiatori acquistano viaggi ed esperienze nel loro tempo libero, durante il tragitto di ritorno a casa, a letto negli orari più impensabili, perfino mentre sono in bagno.

 

Anche le agenzie di viaggio hanno capito la necessità di una trasformazione . Il loro vantaggio competitivo infatti si giocherà sempre più sulla creazione di un legame di fiducia tra agente e viaggiatore, sulla capacità di fornire supporto nell’organizzazione di viaggi complessi e di fornire assistenza in tutte le fasi del viaggio.

 

E la tecnologia è fondamentale anche per la gestione dei dati, necessari per ottimizzare l’esperienza del cliente, personalizzare l’offerta e più in generale per supportare i processi decisionali.

 

E’ l’esempio del Tour Operator Eden Viaggi, realtà leader nel settore dell’industria turistica con sede a Pesaro nelle Marche, 30 anni di attività, un network di 9000 agenzie affiliate e un sito con 21 milioni di visitatori ogni anno. Nel corso degli anni Eden Viaggi ha saputo intercettare e cogliere tutte le opportunità offerte dalla trasformazione digitale. Oggi l’ampliamento del proprio raggio d’azione ha generato necessità di nuova natura, tra cui l’implementazione di una struttura tecnologicamente all’avanguardia in grado di gestire le prenotazioni dei clienti in modo affidabile ed efficace, attraverso un servizio attivo 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.
Per supportare Eden Viaggi in questa nuova sfida, Var Group ha strutturato due grandi Data Center all’interno del loro quartier generale di Pesaro. Attraverso la soluzione Var Group, Eden Viaggi ha raggiunto l’obiettivo prefissato: dotarsi di un sistema di Information Technology stabile e sicuro che garantisce al cliente finale la massima soddisfazione attraverso performance elevate e il taglio dei costi inutili. D’altronde è questo lo scopo della Tecnologia e dell’Innovazione: affiancare le attività delle aziende e delle imprese che cercano una strada certa e razionale per evolvere e incrementare il proprio business.
L’adozione delle nuove tecnologie nel settore del turismo quindi continuerà ad accelerare. Le nuove tecnologie favoriranno anche la nascita di nuovi player e di nuovi intermediari: a vincere sarà chi continuerà ad usare mezzi innovativi per tradurre le idee in soluzioni a valore aggiunto per i clienti.