tipassolapenna-AFB Net-PIM-rubrica

La gestione centralizzata di tutte le informazioni di prodotto e la loro declinazione, con rapidità e precisione, attraverso differenti canali distributivi è una prerogativa del PIM (Product Information Management).

L’ho citato la volta scorsa a proposito della riuscita integrazione realizzata con WebSphere Portal ed è importante sottolineare che, quando è stato progettato internamente, lo abbiamo voluto predisporre affinché nella trasmissione dei dati fosse compatibile anche con tutte le piattaforme eCommerce, in particolare con IBM WebSphere Commerce.

Il PIM è un aggregatore di tutte le informazioni di prodotto (immagini, descrizione, attributi) e si interfaccia in entrata con un gestionale ed altre fonti dati ed in uscita con molteplici canali di distribuzione, quali cataloghi stampabili, siti e app mobile, eCommerce: in entrambi i casi mediante connettori customizzati in base alle esigenze aziendali e grazie a dei servizi che consentono periodicamente la sincronizzazione dei dati su tutti i canali.

Passo la penna a Michele Dicati, Software Developer, che ha preso parte attivamente al team di sviluppo del PIM di AFB Net.

 

 


Quando ho iniziato a lavorare sul PIM mi sono reso conto di quanto fosse soddisfacente una programmazione in grado di generare automaticamente dei cataloghi xps ad alta risoluzione, per aziende che dispongono di migliaia di prodotti.

Tali aziende in precedenza, ogni qual volta si presentava loro la necessità di apportare dei cambiamenti alle schede prodotto interne al database, dovevano procedere all’aggiornamento manuale ed alla successiva condivisione delle modifiche effettuate ai referenti interessati.

Abbiamo fornito questo prodotto ad un’importante industria di laterizi del centro Italia e a due aziende leader nella distribuzione di materiale elettrico e di ferramenta all’ingrosso.

I vantaggi riscontrati, oltre alla riduzione dei costi di gestione dei cataloghi e delle schede tecniche, attengono all’uniformazione veloce e coerente su tutti i canali delle informazioni di prodotto, alla riduzione degli errori ed alla pubblicazione automatica dei documenti.

 

Già in fase di modifica ed integrazione delle maschere del PIM è possibile visualizzare una preview, che mostra in anteprima come viene visualizzato il catalogo o la scheda prodotto, prima di procedere alla stampa o alla pubblicazione su uno qualsiasi dei canali web: il layout del catalogo si armonizza in modo automatico e dinamico ad ogni modifica progressiva.

Nell’ambito di questo team di lavoro il mio ruolo è stato quello di uniformare le versioni di PIM che avevamo già testato ed implementato, integrando la struttura di un database esistente e delle maschere in una nuova configurazione.

 

Il PIM AFB Net evidenzia importanti punti di forza:

 

  • Il pdf generato per le schede prodotto e gli xps generati per i cataloghi sono in alta qualità e già pronti per la stampa;
  • All’interno delle schede è possibile gestire tutte le correlazioni di prodotto (upselling e cross selling);
  • Le ricerche possono essere eseguite anche in base agli attributi, oltre che all’oggetto, e salvate in modo da essere disponibili per successive consultazioni;
  • Consente a più utenti di accedere contemporaneamente (multiutente) e di generare mini cataloghi tematici riguardanti solo alcune categorie;
  • Si integra con tutte le piattaforme eCommerce, in modo particolare è stata progettata per essere compatibile con IBM WebSphere Commerce;
  • Ha una componente mobile aggiuntiva dedicata agli agenti per la consultazione dettagliata del catalogo da app mobile (iOS, Android), che può facilmente essere spesa in applicazioni order entry B2B;
  • Dispone di un motore interno di collaboration per la gestione dei workflow e del ciclo di vita del prodotto.

 

Scopri la nostra soluzione dedicata

 

PIM