tipassolapenna-AFB Net-IBM Portal-PIM-Giulia Greco

Il Portal al centro di un’unica infrastruttura multicanale: integrazione fra innovazione e solidità

Nell’ambito dei nostri progetti di trasformazione digitale abbiamo potuto apprezzare Websphere Portal per lo sviluppo e l’implementazione dell’area clienti di Milano Blu, quindi declinato a favore di una funzione istituzionale.

In un altro case study, di carattere commerciale, ci siamo potuti sorprendere di come il Portal, nella gestione di tutta l’intranet aziendale, riesca a dare in un certo senso “nuova vita” persino alle funzionalità del sistema AS400, piattaforma robusta e affidabile ma non propriamente scelta, in genere, come strumento destinato a rendere flessibili e fruibili in maniera smart le operazioni.

Questo è accaduto nell’ambito di una progettualità composita, che ha visto AFB Net coinvolta al fianco di un’importante azienda del settore edile del centro Italia.

Passo la penna a Giulia Greco, che si occupa di consulenza commerciale in AFB Net ed ha seguito questo progetto a partire dalla fase di analisi e discovery dei processi e dei bisogni del cliente.

 

 


Ho conosciuto questa azienda appena entrata in AFB Net, in occasione di un upgrade necessario al loro software gestionale.

Da subito fu chiaro il forte desiderio di portare innovazione in azienda, un’azienda “incastrata” nella routine e nei processi rimasti invariati nel tempo e caratterizzati da una pericolosa rigidità, dovuta sia alla poca predisposizione al cambiamento da parte del personale, che alla mancanza di strumenti tecnologici in grado di rivoluzionare e snellire tali processi.

L’idea condivisa sin da subito fu quella di innovare per superare i limiti imposti dalla crisi di settore, innovazione che in termini pratici si riferiva alla valorizzazione delle possibilità offerte da nuovi materiali e da nuova energia, da approcci di design e avanzamenti in tecnologia digitale, che sono in grado (e lo stanno facendo) di generare un’onda di cambiamento e di riforma del settore delle costruzioni.

 

Il primo step necessario si rivelò quello di risolvere le problematiche di gestione dei processi del ciclo attivo e passivo ed implementare una piattaforma integrata a supporto delle attività di vendita: attività che erano caratterizzate da sempre da una gestione manuale e cartacea da parte degli agenti per la raccolta ordini, che creava non pochi problemi in termini di dispendio di tempo e dispersione e disallineamento delle informazioni.

L’iter era infatti così strutturato: gli agenti collezionavano ordini cartacei, destinati a finire sulle scrivanie degli operatori AS400, i quali in seguito immettevano manualmente le informazioni all’interno del sistema, al fine di generare preventivi sulla base di listini personalizzati per ciascun cliente e famiglia di prodotto.

 

La procedura veniva ulteriormente complicata a causa di una scontistica programmata in funzione di variabili come trasporto e tipologia di prodotto, che era gestita caso per caso e, quindi, senza alcuna procedura automatizzata.

La tecnologia Enterprise di IBM Portal ha reso possibile l’integrazione di diversi sistemi ed applicazioni, ciascuna delle quali finalizzata al raggiungimento di un preciso obiettivo di gestione: un motore che, integrato all’AS400, ha il compito di mettere in correlazione tutte le variabili per la pubblicazione del prezzo finale sul portale aziendale; il PIM (Product Information Management) a cui è delegata la funzione di reperire dal sistema gestionale ogni informazione relativa al prodotto, per renderla immediatamente disponibile all’interno e all’esterno dell’azienda.

L’allineamento di tali informazioni tra AS400 e PIM viene a sua volta garantito grazie ad un sistema di gestione delle promozioni e delle transazioni distribuite, che è stato sviluppato ad hoc.

Tutte le operazioni sono state finalizzate ad una raccolta ordini web, ad oggi aperta solo agli agenti, che semplificasse le procedure, garantendo uniformazione di informazioni trasmesse e livelli di performance e automazione altamente elevati.

 

Ciò che ho raccontato fino ad ora rappresenta soltanto un primo importante tassello per la costruzione di una nuova era digitale per questo nostro cliente.

Il futuro vedrà il portale aprirsi ai Top Client, che si contraddistinguono per quantitativi importanti di richiesta, ed in seguito a tutti gli altri clienti finali, che potranno visionare online i prodotti presenti nel listino e produrre autonomamente preventivi personalizzati.

 

Ulteriore importante step, già oggetto di valutazione, sarà definire una strategia di comunicazione che trasmetta in maniera efficace e strutturata il messaggio di una costante attenzione alla qualità, di un patrimonio aziendale centenario, di uno sguardo sempre attento e rivolto all’innovazione tecnologica. Dunque definire una identità digitale che, più che una questione di comunicazione, è qualcosa di strettamente legato e dipendente al business d’azienda.

Questo progetto si è rivelato e continua ad essere molto stimolante e formativo per me, il mio compito è stato quello di tenere le fila di un lavoro di squadra, che ho monitorato step by step, dedicando una cura meticolosa al rispetto dei tempi stabiliti, del budget a disposizione ed alle richieste di cambiamento emergenti in corso d’opera. Ho avuto la possibilità di esperire la mia attività consulenziale ed un’attenzione costante alla relazione di fiducia con il cliente.

 

Se tutti i progetti fossero così… 😉

 

 

Scopri le nostre soluzioni dedicate

 

Portal PIM